La prima fase uno è quella di garantire che la partizione sia contrassegnata come una partizione di swap, mentre la seconda fase è quella di creare il filesystem di swap.

Per verificare che la partizione sia contrassegnata come partizione di swap, eseguite da root:

fdisk -l /dev/hdb fdisk-l / dev / hdb

Sostituite / dev / hdb con il nome della vostra partizione di swap.

Il risultato dovrebbe essere simile al seguente:

Device Boot    Start      End           Blocks  Id      System Device Boot Start End Blocks Id System

/dev/hdb1       2328    2434    859446  82      Linux swap / Solaris / dev/hdb1 2328 2434 859446 82 Linux swap / Solaris

Se la partizione non è contrassegnata come swap, avrete bisogno di modificarla eseguendo fdisk e utilizzando l’opzione ‘t’ menu.

State attenti quando si lavora con le partizioni. Eliminare le partizioni importanti per errore o modificare l’ID della partizione di sistema può creare seri danni!

Tutti i dati su una partizione di swap vengono persi, in modo da ricontrollare tutte le modifiche fatte.

Si noti inoltre che Solaris utilizza lo stesso ID di Linux come spazio di swap  per le sue partizioni, quindi fate attenzione a non distruggere le partizioni Solaris per errore.

Una volta che una partizione è contrassegnata come swap, è necessario prepararla utilizzando il comando mkswap come root:

mkswap /dev/hdb1 mkswap / dev/hdb1

Se non visualizzate errori, lo spazio di swap è pronto per l’uso.

Per attivarlo immediatamente, digitare:

swapon /dev/hdb1 swapon / dev/hdb1

È possibile verificare se la partizione è verificata utilizzato da eseguire swapon-s.

Per montare lo spazio di swap automaticamente al del boot, è necessario aggiungere una voce nel file / etc / fstab, che contiene una lista di filesystem e di spazi di swap che hanno bisogno di essere montati all’avvio. Poiché lo spazio di swap è un particolare tipo di filesystem, molti di questi parametri non sono applicabili.

Per lo spazio di swap, aggiungere:

/dev/hdb1       none    swap    sw      0       0 / dev/hdb1 none swap sw 0 0

dove / dev/sdb1 è la partizione di swap. Non ha uno specifico punto di montaggio, quindi non niente.

È di tipo swap con opzioni di sw e gli ultimi due parametri non vengono utilizzati in modo che siano iscritti come 0.

Per verificare che lo spazio di swap venga automaticamente montato senza dover riavviare è possibile eseguire il comando swapoff-un (che disattiva tutte le partizioni di swap) e poi swapon-a (che monta tutte le partizioni di swap elencate nel file / etc / fstab ). Quindi controllare con swapon-s.

newsletter stefanosponsillo

Iscriviti alla mia Newsletter

Iscriviti per ricevere aggiornamenti e consigli sul web, seo e sviluppo software

You have Successfully Subscribed!

Pin It on Pinterest

Share This